Onde medie ai privati: sull'Italia faro acceso dall'UE :: Portale Italradio Mobile

LC, 13 Apr 2018 - 00:15 (Ultima modifica: 18 Apr 2018) | In una lettera dell'unità della Commissione Europea interessata al tema, rende noto Giorgio Marsiglio, da anni attento promotore della concessione delle onde medie ai privati nel nostro Paese, si promette monitoraggio costante della situazione che tuttavia sembra ferma a un anno fa, quando furono apparentemente assegnate le prime frequenze che ora la Commissione enuncia per la prima volta.
L'esito delle procedure di assegnazione sembra tuttora in corso al Ministero dello Sviluppo economico come risulta dal sito ufficiale:
http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/assegnazione-frequenze-onde-medie-am
Nel frattempo la Commissione Europea, informa Giorgio Marsiglio, "aveva ufficialmente comunicato che aveva l'intenzione di procedere alla chiusura della procedura di pre-infrazione nei confronti del Governo italiano". Ad alcune osservazioni di Marsiglio ("particolarmente a proposito della richiesta di una dichiarazione bancaria") lo scorso 10 aprile 2018 Bruxelles ha risposto di stare "monitorando i "rilevanti" sviluppi a livello nazionale". La nota della Commissione riporta alcuni dati sulle assegnazioni fino ad ora effettuate dal Ministero. In proposito, Marsiglio nota che il MISE non ha mai pubblicato l'elenco dei soggetti assegnatari dei diritti d'uso.
Il testo del messaggio informa "che il caso (EU PILOT n. 3743/12/INSO) a cui lei fa riferimento è ancora aperto e la Commissione sta monitorando i rilevanti sviluppi a livello nazionale. A tale riguardo, una serie di importanti provvedimenti sono stati presi dalle autorità italiane, sulla base delle informazioni a nostra disposizione:
(i) la procedura di selezione comparativa per l’assegnazione delle 86 frequenze in onde medie asincrone si è conclusa, sulla base delle informazioni disponibili, a seguito dell’esame di 531 domande, CON IL RILASCIO DI 55 DIRITTI D’USO;
(ii) la procedura di selezione comparativa per l’assegnazione di 11 reti sincronizzate si è conclusa, sulla base delle informazioni disponibili, a seguito dell’esame di 330 domande, con L’ASSEGNAZIONE DI DIRITTI D’USO PER TRE RETI SINCRONE, COMPOSTE DA 20 FREQUENZE."
E gli elenchi con nomi e frequenze?

Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

Ultime notizie riguardanti Attualità & Rassegna stampa & Primo piano