Via l'FM ? Slovenia solo DAB dal 2022 :: Portale Italradio Mobile

LC, 23 Mag 2018 - 23:19 (Ultima modifica: 23 Mag 2018) | Il Consiglio nazionale sloveno per la radiodiffusione (SRDF) ha stabilito già alla fine dello scorso anno un piano di passaggio al DAB+ entro il 2022. Se confermata la decisione avrebbe un impatto anche sui programmi italiani di RTV Capodistria e sulla loro diffusione transfrontaliera.
Secondo il notiziario di World DAB
https://worlddabeureka.org/2018/05/10/slovenia-proposes-digital-radio-switchover-date/
la riunione dello scorso 26 ottobre 2017, al punto 3 del verbale pubblicato (in sloveno)
http://www.srdf.si/File/Zapisnik_5.redne_seje_SRDF.pdf
la decisione ha trovato nella data del 22 febbraio 2022 il limite per l'abbandono dell'FM posto che la tecnologia ad essa legata sia superata.
La delibera del Consiglio, amministrazione indipendente che assegna le frequenze alle diverse reti e che è nominato dal Parlamento di Lubiana, sembra completa anche se le poche righe della decisione non approfondiscono il quadro del DAB sloveno, attualmente con una dozzina di canali che riprendono le principali reti di lingua slovena. Il passaggio al DAB porrebbe anche sul piatto una totale ristrutturazione dei servizi per le lingue italiana e ungherese e dunque per RTV Capodistria. Intervenendo al programma Glocal di Radio Capodistria lo scorso 1° ottobre il direttore Antonio Rocco segnalava che l'emittente stava lavorando "per entrare nel mux digitale sloveno, al quale non abbiamo potuto aderire in occasione del primo bando. Entrare nel digitale radiofonico sarebbe importante per riaffermare l'importanza dei programmi ai quali stiamo lavorando."

Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

Ultime notizie riguardanti Attualità & Rassegna stampa