Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

15 maggio: stop alle onde medie?

Di PMo, 23 Apr 2004 - 00:20 (Ultima modifica: 05 Nov 2014)

Trasmissioni

Secondo voci non confermate, che circolano con insistenza nel mondo del radioascolto, il 15 maggio 2004 la RAI chiuderebbe quasi tutti i suoi trasmettitori ad onda media. A quanto si dice, i trasmettitori superstiti (che non sono ancora indicati con precisione) trasmetterebbero una selezione dei tre programmi nazionali, che continuerebbero le proprie emissioni solo in FM e in digitale.
La notizia sarebbe stata confermata ufficiosamente dal call center di RaiWay ad alcuni radioascoltatori che si lamentavano dello spegnimento di vari impianti ad onda media.

Questi ascoltatori ne hanno poi riferito ad Italradio.org, che ha attivato una serie di verifiche delle quali vi renderemo conto non appena saranno state portate a termine. Fino al momento in cui scriviamo queste note, non ci sono state smentite.

L'ipotizzato spegnimento dei trasmettitori ad onda media sarebbe in linea con le tendenze più volte espresse da fonti della RAI, che da molti anni vedevano nella sola banda FM lo sviluppo delle trasmissioni terrestri; sondaggi interni, a quanto si dice, avrebbero però rivelato che la maggioranza degli ascoltatori preferisce le onde medie all'FM, troppo affollata e disturbata, causando così il rinvio della chiusura degli impianti.

L'assenza della RAI dalle ricerche sul DRM (il sistema di trasmissione digitale adottato da molte emittenti internazionali, tra cui Radio Canada Int., la Voce della Russia, Radio Nederland, Deutsche Welle e la Radio Vaticana), secondo alcuni osservatori, rende ancor meno interessanti i trasmettitori ad onda media.
2163 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Commenti

Aggiungi un nuovo commento
  1. Re: 15 maggio: stop alle onde medie?
    Io scrivo da Gorizia, ho scritto a RAIWAY lo scorso mese di marzo e ieri mi è arrivata la risposta in merito alla mia richiesta di sapere che fine faranno le onde medie
    In effetti mi hanno confermato la partenza della monorete ad onde medie con l'utilizzo di una sola frequenza per centro trasmittente e lo spegnimento di tutte le altre che in questo caso sarebbero ridondanti.....
    Credo che sarebbe meglio creare un programma ad hoc per le onde medie, ad esempio un programma musicale intervallato ogni ora da un giornale radio, magari scegliendo a rotazione il gr1, gr2 e gr3, dato che la monorete invece sarebbe un "collage" dei tre programmi RAI, credo sia meglio creare un programma nuovo anzichè delle repliche spezzettate dei vari programmi.
    Spero solo che continuino ad essere trasmessi i giornali radio regionali, in modo da poterli ricevere anche al di fuori della propria regione.
    Di certo non si viene a sanare il problema della ricezione in FM,immerso nel gran chiasso delle varie emittenti tutte parzialmente sovrapposte l'una all'altra.
    Si vuole giocare la carta del DAB, sistema già vecchio in quanto creato ben 17 anni fa e mai implementato efficacemente in Europa da nessun ente, sistema che tra l'altro non sfrutterebbe a pieno lo spettro di frequenze radio, dato che un pacchetto DAB occupa circa 1,5 mhz di banda per 7 canali audio, quando il DRM occupa solo 9 kHz per un canale audio.
    Si potrebbe invece studiare una applicazione del DRM anche per la banda FM oltre che per le onde medie con un maggiore numero di canali trasmessi ed occupando uno spazio di frequenze minore dei 1,5 Mhz, in parole povere un sistema che magari utilizzi lo stesso spazio di un canale in FM che è di circa 250 Khz, ma con la stessa tecnica del DRM, in modo da trasmettere più programmi in uno spazio di frequenza che è solo 1/6 di quello del DAB.

    Saluti da Massimo.
  2. Rai - Voci sui palinsesti
    L'ufficio stampa RAI ha diffuso oggi 30 aprile 2004 il seguente comunicato:<BR />
    "In riferimento a voci incontrollate, riprese anche da un quotidiano (Libero Quotidiano), si deve precisare che non c’e’ ancora alcuna decisione sul palinsesto autunnale delle reti tv e che non c’e’ alcuna intenzione di diminuire gli spazi di approfondimento giornalistico, ma piuttosto di aumentarli." <br />
  3. Onde medie: privati e denunce
    Mentre nel disinteresse generale si stanno spegnendo gli ultimi ripetitori ad onda media ai privati è impedita la possibilità di utilizzare la gamma con regolari licenze. Quando qui a Roma qualcuno ha provato ad impiantare piccole emittenti di bassa potenza (1,5Kw) i proprietari sono stati denunciati e il piccolo impianto sequestrato con una causa penale che va ancora avanti. Mi riferisco a Radio Broadcast Italia che ebbe la bellissima idea di trasmettere musica e notiziari H24. La stessa fine ha fatto Radio Challenge, sempre di Roma. E mi chiedo: che fastidio davano ?
Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
RAI (Radio 2)
Rete Rossa:
RAI (Radio Classica)
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Attualita' 16 settembre 2016
Leggiamo insieme qualche brano del terz0 capitolo del libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro i luoghi comuni del pensiero radiophonically correct"

Attualita' 9 settembre 2018
Leggiamo insieme qualche brano del secondo capitolo del libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro i luoghi comuni del pensiero radiophonically correct" (2.a parte)

Attualita' 2 settembre 2018
Leggiamo insieme qualche brano del secondo capitolo del libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro i luoghi comuni del pensiero radiophonically correct" (1.a parte)

Attualita' 26 agosto 2018
Leggiamo insieme qualche brano del primo capitolo del libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro i luoghi comuni del pensiero radiophonically correct" (2.a parte)

On line

0 utenti registrati e 80 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.