Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Prodi: costruiamo l'italofonia. Ma la radio...

Di LC, 07 Ott 2015 - 21:32

Rassegna stampa

Costruiamo l’ ”Italofonia”: diffondere l’italiano per contare nel mondo. Lo scrive l’ex-presidente del Consiglio dei ministri italiano e della Commissione europea prof. R. Prodi (Il Messaggero, 4 ottobre 2015). Un progetto cui, sebbene “ le vicende della vita mi hanno impedito di dare concretezza” ritiene opportuno ripensare . Peccato che nel 2007, durante il suo governo, le onde corte italiane venissero smantellate, inizio di una “ital-afonia” radiofonica che si spera possa essere invertita dal ripensamento sulla diffusione della lingua italiana.
Il testo dell'articolo è stato ripreso dal sito della Comunità Radiotelevisiva Italofoan che gli attribusice un giusto risalto:
http://www.comunitaitalofona.org/slider/romano-prodi-costruiamo-l-italofonia/
legandolo a un diffuso "desiderio di italiano" che si manifesta in tutto il mondo.

La radio, a costi minimi, sarebbe il mezzo migliore per la diffusione della lingua e – in altri idiomi – della cultura italiana. Lo dimostrano, per restare al paragone con la Francia che lo stesso Prodi correttamente cita, i servizi di Radio France Internationale che – a differenza di RAI International – non è stata smantellata.
In due vecchi articoli di Italradio del 2007, il racconto delle premesse , dichiarate in parlamento dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=920
e la fine delle trasmissioni in quel 30 settembre 2007 che rappresentò il “suicidio hertziano” dell’Italia, la terra dove la radio, pesante ironia della storia, fu inventata e a pochi passi da Bologna, altro interessante parallelo.
http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=973
Speriamo ora in nuovo inizio dove la radio ritrovi il ruolo che merita nell’italofonia rinascente così ben richiamata e desiderata dal prof. Prodi.
2176 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
Radio Vaticana (Alzati e cammina)
Rete Rossa:
Pars Today (Prog. del mattino)
Rete Azzurra:
RSI (Rete1)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Attualita' 12 agosto 2018
Leggiamo insieme altri brani dell'introduzione del saggio "La radio tra convergenza e multimedialità - Riflessioni contro il pensiero radiophonically correct".

Attualita' 5 agosto 2018
Leggiamo insieme qualche brano dell'introduzione dal libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro il pensiero radiophonically correct" (1.a parte)

Attualita' 29 luglio 2018
I dati di ascolto radio italiani del primo semestre 2018 diffusi dal TER mostrerebbero un calo di ascolti nel giorno medio di un milione di utenti. Esaminiamo i dati di Radio Vaticana Italia rispetto a quelli di alcune emittenti diocesane e del Circuito InBlu.

Notiziario Italradio 22 luglio 2018
Le onde corte vaticane resteranno per i Paesi che ne hanno bisogno; nuovi problemi sulle onde medie italofone; successo per i test in DRM+ nel Sudafrica; i radioamatori indonesiani ricordati da una serie di francobolli.

On line

0 utenti registrati e 93 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.