Storie: Radio francesi in FM lungo la costa toscana

Di LC, 05 Set 2016 - 00:13

Trasmissioni [1]

L'isola linguistica franco-toscana continua a regalare l'ascolto in FM di programmi francesi ad abitanti e turisti tra l'arcipelago toscano e la costa tirrenica tra Livorno e Follonica. Interessati alla ricezione, ottima anche sui monti intorno Volterra, due trasmettitori: uno in Corsica, l'altro sul Monte Capanne sull'isola d'Elba. Una storia transfrontaliera iniziata negli anni ottanta.
Come scriveva Italradio nel 2012,
http://portale.italradio.org/index.php/index.php?module=News&func=display&sid=2603
l'isola radiofonica francofona è una delle simpatiche curiosità della costa toscana. Sentire in particolare France Info su 105,50 MHz dall'uscita sud della galleria di Montenero (Livorno) sull'Aurelia, in gran parte dell'A12 verso Rosignano e più a sud a Cecina e fino a Follonica, è un piccolo privilegio che la radio assicura insieme con una storia complicata.
Quando all'alba del 14 agosto 1980 quattro esplosioni fecero sobbalzare turisti e abitanti dell'Isola d'Elba, a nemmeno due settimane dal terribile attentato alla stazione di Bologna, la scoperta della distruzione degli impianti di numerose aziende italiane e di alcune radio sul Monte Capanne, a 1019 metri d'altezza, mostrò che tra le antenne colpite c'erano anche quelle di Radio Corse Internationale, un'emittente che sosteneva l'independentismo corso. Per questo - in un libro pubblicato in Francia
Histoire politique des services secrets français, Editions La Découverte, 2013 - si mette in relazione l'attentato con azioni similari compiute dai servizi segreti d'Oltralpe. Il governo francese compì passi diplomatici presso quello di Roma per fermare l'emittente trovando disinteresse da parte delle autorità italiane. La stazione chiuse poi la sua attività nel 1981.
Sarebbero passati altri 10 anni perché il "Journal Officiel" (la Gazzetta Ufficiale francese) rendesse nota (curiosamente ancora un 14 agosto ma del 1990) la delibera n. 90-255 del Consiglio nazionale (francese) dell'audiovisivo che autorizzava (pur sotto la condizione delle autorizzazioni italiane necessarie) la gestione da parte di Radio France di un ripetitore FM sul Monte Capanne al servizio della Corsica orientale con impianti di France Inter (96,80 MHz) France Culture (92,30 MHz) e France Musique (88,20 MHz). Nulla si sa di autorizzazioni italiane.
Attualmente la località ospita 4 frequenze francesi: 88,20 MHz (France Bleu - Radio Corse Frequenza Mora) 92,30 MHz (France Culture) 96,80 MHz (France Inter) e 99,80 MHz (France Musique). E' forse il solo impianto radio dei programmi nazionali francese situato fuori del Paese.
Da un sito considerato clandestino ad un impianto ufficiale certamente il caso della storia dell'FM francese a Monte Capanne è interessante.
Responsabile dell'ascolto più forte in Toscana è però il trasmettitore corso di Serra di Pigno (sopra Bastia, a 963 metri d'altezza) da cui partono: 89,20 MHz (France Culture) 91,40 MHz (Radio Nostalgie) 92,70 MHz (Chérie FM) 93,90 MHz (France Musique, frequenza che negli anni settanta, prima dell'arrivo delle radio private, raggiungeva le colline sopra Firenze da Settignano ai Bosconi nel Nord-Est della città posta a oltre 200 km di distanza) 95,90 MHz (France Inter) 100,80 MHz (NRJ) 101,70 MHz (France Bleu RCFM) 103,80 MHz (RTL, tra le meglio ascoltate a sud di Livorno) 105,50 MHz (France Info, decisamente la più ascoltabile dalla costa Toscana) e 106,10 MHz (Rire et Chansons).
Tutte queste frequenze devono naturalmente fare i conti con la situazione locale italiana pertanto l'area di diffusione dell'impianto di Serra di Pigno, in teoria davvero eccezionale in tutto l'area ligure tirrenica, può essere limitata e varia. Vale la pena di provare, però. Interessante anche la mappa valutativa della area di possibile sintonia dell'impianto, con località anche lontanissime, riportata qui:
https://www.flickr.com/photos/38001362@N04/5821232784

Ultime notizie riguardanti Storie & Trasmissioni & Primo piano

Commenti

Aggiungi un nuovo commento [7]
  1. Monte Capanne: una lezione per le onde medie?
    Sull'esempio del caso Monte Capanne, sito italiano da dove trasmette un'emittente francese tramette ma di cui non sappiamo se vi sia stata analoga autorizzazione da parte delle Autorità italiane, viene da pensare, tra il serio e il faceto, che forse era meglio organizzarsi sulle Onde Medie confidando in un sostanziale disinteresse delle Autorità e proseguendo così "provvisoriamente", immaginando che in Italia non c'è nulla di più duraturo e definitivo del provvisorio.
Aggiungi un nuovo commento
Links
  1. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=view&prop=Topic&cat=10023
  2. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3929
  3. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3926
  4. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3924
  5. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3922
  6. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3919
  7. http://portale.italradio.org/#commentform_News_3748