Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Spaccatura al Consiglio di Programma della RTV Slovena?

Di PMo, 28 Nov 2016 - 19:08

Rassegna stampa

Le notizie che filtrano dalla XXVI Sessione del Consiglio di Programma della RTV Slovena fanno pensare a una grave spaccatura tra il rappresentante della minoranza italiana, Maurizio Tremul, e la maggioranza del Consiglio. Tremul ha fortemente contestato il Piano di Programma per il 2017 "che rischia di rappresentare un punto di non ritorno per i Programmi Italiani di RTV Capodistria".
Attraverso la sua pagina di Facebook, Tremul ha reso noto che, al netto del cofinanziamento da parte dell'Ufficio per le Nazionalità del Governo sloveno e dei mezzi assicurati dall'Unione Italiana grazie ai finanziamenti che lo Stato italiano eroga annualmente alla Comunità Nazionale Italiana in Slovenia e Croazia, i programmi del Centro Regionale di Capodistria incidono per il 3,73% sul costo complessivo della RTV Slovena. Nonostante ciò, il Piano di Programma prevede che Il personale impiegato nei programmi italiani scenda da 82 unità del 2015 a 72 nel 2017, con una contrazione del 12%.
Scrive Tremul: "Non avendo ricevuto, da parte del Direttore Generale della RTV, Marko Filli, alcuna assicurazione sulle nostre legittime richieste, tenuto conto che in questo modo i nostri programmi saranno ulteriormente ridotti nella loro ampiezza rispetto anche al 2016 (dopo che negli ultimi anni sono già stati ridimensionati), che il Piano per i nostri Programmi non si potrà realizzare senza le necessarie assunzioni che andrebbero a realizzare almeno un parziale turnover, ho votato contro il Piano di produzione della RTV di Slovenia per il 2017. Si tratta del peggiore Piano varato negli ultimi anni dalla RTV di Slovenia che rischia di rappresentare un punto di non ritorno per i Programmi Italiani di RTV Capodistria."
Il Piano è stato tuttavia approvato con con 22 voti a favore, 1 contrario, 4 astenuti e 1 non votante per quanto attiene la parte programmatica, e con 20 voti favorevoli, 2 contrari, 4 astenuti e 2 non votanti per la parte finanziaria.

Nel corso della riunione sono stati approvati anche il Bando per il nuovo Direttore Generale, che rimarrà aperto dal 2 al 31 dicembre 2016, e la Commissione ad hoc per predisporre le linee guida del Piano e Programma della RTV Slovena per il 2018.

Nel momento in cui scriviamo, la riunione è ancora in corso.
740 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Ultime notizie riguardanti Attualità & Rassegna stampa

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
Radio Capodistria
Rete Rossa:
Funkhaus Europa
Rete Azzurra:
Radio Cina Internazionale
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 17 dicembre 2017
Nasce il portale Vatican News; allo studio nuove norme per radio e televisione on line in Europa; il francobollo bielorusso sulla radiotelevisione Mir; il notiziario Italradio torna nel 2018.

Notiziario Italradio 10 dicembre 2017
Pubblicato il nuovo saggio di Italradio; incontro sulla radio e il digitale a Roma; sempre vivo l’interesse per Coltano; emissione congiunta per celebrare la radiotelevisione Mir.

Notiziario Italradio 3 dicembre 2017
Annunciato il Contest Attilio Leoni 2018; i 50 anni di Euroradio; la personalita' dell’anno a Radio Romania Internazionale; la busta postale russa per il 90.o anniversario del CCIR/ITU-R.

Notiziario Italradio 26 novembre 2017
Proposta la vendita obbligatori di apparecchi radio con ricezione digitale; il direttore della RTV Slovena in visita a Capodistria; celebrato a Ginevra il 90.o anniversario del CCIR/ITU-R; presentato il francobollo per Carosello.

On line

0 utenti registrati e 71 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.