Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Alla Radio Vaticana il Premio giornalistico Amerigo

Di LC, 15 Dic 2016 - 11:33

Altri gruppi

C’è anche “Radio Vaticana” tra le testate ed i giornalisti premiati dall’Associazione Amerigo per aver contribuito in modo particolarmente significativo a far conoscere gli Stati Uniti agli Italiani. Un importante riconoscimento per l’emittente della Santa Sede ed in particolare per il direttore dei programmi padre Andrzej Maiewski e per i servizi da New York di Elena Molinari. La consegna in una cerimonia a Firenze.
Il premio, informa Radio Toscana, è stato ritirato dal caporedattore Esteri di “Radio Vaticana”, Giancarlo La Vella, durante la cerimonia svoltasi a Firenze alla presenza del Ministro Consigliere per gli Affari Pubblici dell'Ambasciata Usa Gloria Berbena, della Console generale a Firenze, Abigail M. Rupp, del presidente nazionale dell'Associazione Amerigo Vito Cozzoli, del segretario generale dell' European Network of American Alumni Associations Massimo Cugusi, di Michele Ricceri, coordinatore del Chapter fiorentino di Amerigo, che riunisce i partecipanti italiani ai programmi di scambi culturali promossi dal Dipartimento di Stato americano.
Il Premio speciale Amerigo per il 2016 (simboleggiato da un orologio stile 1960 della Locman, consegnato dal presidente dell’azienda elbana Marco Mantovani) è stato invece conferito al direttore di “Repubblica” Mario Calabresi, che è stato per molti anni corrispondente de “La Stampa” dall’America prima di diventare direttore del quotidiano torinese e poi di quello fondato da Eugenio Scalfari. Gli altri vincitori dell’ottava edizione del premio giornalistico Amerigo sono: Stefano Polli, vice direttore di Ansa per le agenzie giornalistiche; Giuseppe Sarcina (Corriere della Sera) per i quotidiani; l'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale Ispi (direttore Paolo Magri) per i periodici; Francesca Forcella (Mediaset) per la televisione; Nanni Fontana e Massimo Di Nonno (settimanale “Sette” del Corriere della Sera) per la fotografia; Luca Ciarrocca per i siti web e Silvia Berzoni di CNBC TV, per gli under 35.
In un momento di grandi cambiamenti per la Radio Vaticana e il suo posizionamento nell'universo mediatico, il riconoscimento attesta il valore dei contenuti della programmazione della Radioi del Papa specialmente nel campo dell'informazione internazionale, dove svolge un lavoro essenziale anche per l'opinione pubblica italofona,
449 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
RAI (Radio 2)
Rete Rossa:
Pars Today (Prog. del mattino)
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 15 ottobre 2017
Prime indiscrezioni sulle nuove schede invernali dei programmi in italiano; il programma italiano della SBS pubblica una nuova produzione in podcast; migliorato il codec per la compressione AAC; da Aruba la storia delle comunicazioni in una serie di francobolli.

Notiziario Italradio 8 ottobre 2017
Nuovo concorso di Radio Romania Internazionale; a Italiafil oro grande per la collezione sul radioascolto; per Radio Capodistria l'onda media resta importante.

Attualita' 1 novembre 2017
Interviste a Loredana Cornero e a Marcelo Ayala dopo l'assemblea generale della Comunità Radiotelevisiva Italofona.

Notiziario Italradio 24 settembre 2017
Italradio annuncia la data del prossimo Forum; la Radio Vaticana cessa la produzione della Messa domenicale in italiano; difficoltà tecniche nell'aggiornamento del nostro sito podcast; il francobollo del Bangladesh per la Giornata Mondiale delle Telecomunicazioni.

On line

0 utenti registrati e 52 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.