Attualità: Stop al segnale orario codificato in TV: il digitale non lo regge

Di LC, 18 Dic 2016 - 20:17

Trasmissioni [1]

Il 31 dicembre 2016 l'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) trasmetterà per l'ultima volta alla RAI il Segnale orario RAI Codificato (SRC) che da 37 anni permette la sincronizzazione con l'ora esatta italiana. La RAI - annuncia da Torino l'Istituto - ha scelto di sospenderne la ricezione "in quanto le trasmissioni digitali non sono in grado di garantire l'accuratezza dell'informazione di tempo entro il secondo". Progressi del digitale!
L'INRIM continua comunque a offrire al pubblico la possibilità di sincronizzarsi con l'ora esatta italiana tramite il Network Time Protocol (NTP).
Il segnale codificato era in onda dal 1979, generato e inviato ogni minuto alla sede RAI di Torino di via Verdi che lo distribuisce alle reti radiotelevisive di solito prima dei notiziari.
Il segnale può essere recepito da ogni orologio elettronico dotato di un ricevitore radio e di un apposito decodificatore. L'ora esatta italiana si basa sulla scala di tempo nazionale UTC(IT), cioè il Tempo Universale Coordinato per l'Italia, realizzato dal Laboratorio di Tempo dell'INRIM. L'Istituto contribuisce anche alla generazione della scala di tempo internazionale UTC [2].
Il ritardo con cui le trasmissioni digitali sono diffuse è apprezzabile ascoltando qualunque trasmissione con modalità diverse. Forse si potrebbero sincronizzare ma si fa prima a chiudere un servizio utile e gradito. Ma in altri Paesi come faranno?

Ultime notizie riguardanti Attualità & Trasmissioni & Primo piano

Commenti

Aggiungi un nuovo commento [8]
  1. L'uccellino della radio
    Toglieranno anche il mitico "uccellino della radio"?
    Ancora oggi "stranamente" viene trasmesso quando passano dalla rete nazionale alle emissioni dalle sedi regionali. Qui in Lombardia è ancora "vivo" questo segnale. Veniva utilizzato anche nelle emissioni in Onde Corte al cambio di programma su scala mondiale.
  2. Ora esatta e onde medie
    Francamente non ne sentirò la mancanza. Con gli orologi che ricevono il segnale orario via radio dalla Germania non è più un problema sincronizzare l'orologio personale. Sento più la mancanza delle onde medie per i radiogiornali locali. In Emilia con lo spegnimento dei trasmettitori Budrio e Rimini, sentire la FM RAI in zone di montagna è difficile. Se vai sulle onde medie senti i trasmettitori di Milano,Coltano e Venezia con i relativi radiogiornali locali.
Aggiungi un nuovo commento
Links
  1. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=view&prop=Topic&cat=10023
  2. http://www.timeanddate.com/
  3. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3965
  4. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3963
  5. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3962
  6. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3960
  7. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3955
  8. http://portale.italradio.org/#commentform_News_3836