Attualità: RTV Capodistria ha sempre bisogno di aiuto

Di LC, 21 Dic 2016 - 19:48

Altri gruppi [1]

Solidarietà della Comunità italiana a Radio TV Capodistria che - ha detto il presidente Scheriani in un'intervista con Lara Drcic trasmessa nel giornale radio del 21 dicembre - è tra tutte le istituzioni della nazionalità "la più bisognosa". Difficoltà nel recupero dei posti di lavoro perduti negli anni passati limitano la produzione originale. Attesa per un sostegno da definire in sede governativa a Lubiana.
La CAN costiera (Comunità Autogestita della Nazionalità, che riunisce e rappresenta presso la Repubblica slovena gli italiani dei 4 comuni dell'Istria nord-occidentale) ha constatato in una riunione la "situazione di precarietà" cui tagli e mancato turn-over del personale hanno lasciato i programmi italiani di RTV Capodistria.
Lara Drcic (Premio Italradio 2016) sottolinea nel commento che il dopo un "2016 difficile, il 2017 non nasce sotto una stella fortunata" e raccoglie le perplessità del presidente della CAN che giudica inaccettabile la riduzione della produzione propria in netto contrasto con i diritti acquisiti delle comunità nazionali autoctone.
Annunciando che la Commissione (slovena) per le nazionalità si riunirà venerdì, il direttore Antonio Rocco ha sottolineato infine la richiesta di un sostegno materiale del governo sloveno per i programmi comunitari in attuazione della costituzione che permettano un recupero dei posti di lavoro persi nel biennio 2015-2016 in seguito alla mancata sostituzione dei pensionati e a limitazioni nelle collaborazioni.

Ultime notizie riguardanti Attualità & Altri gruppi

Commenti

Aggiungi un nuovo commento [7]
  1. Riunione a Lubiana: ancora incertezze per RTV Capodistria
    Dialogo ma sempre complicato con la Commissione governativa per le nazionalità, proseguito a Lubiana con al centro RTV Capodistria che per il mancato turnover soffre di varie difficoltà. Nessuna risposta concreta. Sarà prodotto un documento a medio lungo termine da far coincidere con una relazione sulla situazione e le proposte per il futuro. Eppure basterebbe pochissimo: per 4 posti di lavoro nuovi, appena 100.000 euro l'anno. Inevitabile fare confronti con gli stipendi di altre emittenti della sponda ovest dell'Adriatico...
Aggiungi un nuovo commento
Links
  1. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=view&prop=Topic&cat=10026
  2. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=4001
  3. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=4000
  4. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3999
  5. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3998
  6. http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=3996
  7. http://portale.italradio.org/#commentform_News_3838