Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Diffusione irregolare da Radio Cairo

Di LC, 09 Ago 2017 - 09:44 (Ultima modifica: 19 Ago 2017)

Trasmissioni

Ascoltatori confermano le drammatiche condizioni di diffusione in onde corte del Servizio d'oltremare di Radio Cairo in italiano. A fianco delle note distorsioni, bassa o scarsa modulazione, si aggiungono ora irregolarità di orari e ascolti possibili solo poche volte la settimana. Chi ha scritto alla redazione finora non ha avuto risposta. Numerose frequenze inattive di Radio Cairo segnalate per gravi problemi tecnici anche in altre lingue. Italradio ringrazia quanti possono effettuare monitoraggi.
Rilevazioni costanti sono state effettuate dal nostro lettore Massimo di Palermo che segnala anch'egli la "crescente irregolarità delle trasmissioni che gradualmente si sono ridotte a un paio di ascolti a settimana, restando assente il segnale nella maggior parte delle serate". Conferma anche "l'avvio dell'emissione in ritardo fino a mezz'ora oltre le 18 UTC e lo spegnimento anticipato ben prima della conclusione del programma".
Da una decina di giorni il segnale sembra essere sparito del tutto, almeno in Italia. La situazione potrebbe essere ricercata nella situazione da tempo nota degli impianti di Abis e Abu Zaabal e delle collegamento con gli studi del Cairo.
Per una scheda delle frequenze dichiarate da Radio Cairo
http://www.hfcc.org/data/schedbybrc.php?seas=A17&broadc=ERU
Il programma italiano è annunciato alle 18 UTC (le 20 in Italia) per un'ora su 9490 kHz tutti i giorni. Il notiziario è diffuso a circa un quarto d'ora dopo l'inizio.
La trasmissione ha da tempo anche un profilo facebook
https://it-it.facebook.com/programmaitaliano.doltremare/
sul quale - dopo un ampissima copertura del viaggio del Papa lo scorso aprile - gli inserimenti si sono rallentati e poi fermati al 30 giugno, tra l'altro con un insolito scambio di opinioni sulla situazione egiziana.
Il programma italiano di Radio Cairo per l'estero, aperto nel 1960 in occasione dell'inaugurazione del sacrario di El Alamein, rappresenta da decenni una attiva speranza di dialogo tra le due sponde del Mediterraneo. Italradio, attraverso la presenza ai suoi Forum di due voci storiche dell'emittente, Magda Hamman (2001) e Concetta Corselli (Premio Italradio 2009) e in molte altre occasioni ha seguito con interesse ed affetto il lavoro della redazione italiana dalla quale gli ascoltatori attendono un pronto ristabilimento della diffusione regolare.
1544 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
Radio Vaticana (Radiogiornale della sera)
Rete Rossa:
RAI (Radio Classica)
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 17 novembre 2018
Ufficializzato il programma del XV Forum Italradio; le manifestazioni per l'80.o anniversario di Radio Tirana; presentato il nuovo aggregatore delle radio italiane; nuova collaborazione di Italradio con il Circolo Filatelico Numismatico Cremonese.

Notiziario Italradio - Edizione Straordinaria
Edizione straordinaria in ricordo dell'ingegner Giovanni Lombardo.

Notiziario Italradio 10 novembre 2018
A Coltano iniziati i lavori per il riposizionamento del cippo dedicato a Marconi; i risultati delle elezioni degli organi dell'UIT; ancora problemi per Radio Cairo; Radio Carlo Antonio Lopez ricordata da un foglietto del Paraguay.

Notiziario Italradio 3 novembre 2018
Mario Maniewicz nuovo direttore dell'ITU-R; Radio Romania ha compiuto novant'anni; il DAB potrebbe discriminare le emittenti locali; satelliti per radioamatori su una moneta lituana.

On line

1 utente registrato e 110 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.