Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

WRMI dopo l'uragano. Fermi i relay di RAE e altre stazioni

Di LC, 11 Set 2017 - 21:53

Trasmissioni

Radio Miami International (WRMI) la stazione che dalla Florida (impianto di Okeechobee) ripete nelle Americhe e fino in Europa numerose trasmissioni internazionali in onde corte ha subito danni dal passaggio dell'uragano Irma. Si lavora al recupero della piena normalità. Riguarda anche programmi in italiano come quello della radio argentina RAE. L'importanza della radio in emergenza. Un commento di Italradio: la radio non è un oggetto del passato ma vive con noi ogni giorno.
Nel pomeriggio di oggi lunedì 11 settembre Jeff White, l'instacabile gestore della stazione, ha comunicato che l'uragano Irma ha causato danni estesi alla WRMI di Okeechobee, Florida (USA). Due tralicci di antenna sono caduti insieme con varie strutture d'appoggio delle linee di tarsmissione. La corrente è mancata domenica dalle 20.30 UTC e potrebbe mancare per diversi giorni. Anche su internet la diffusione è impossibile. Fortunatamente il personale non ha subito danni e ha gradito i messaggi di sostegno giunti da tutto il mondo.
Durante le ore più difficili un piccolo staff è rimasto al lavoro nell'edificio di controllo del centro radio. La frequenza di 9455 kHz dovrebbe essere quella su cui può convogliata l'energia prodotta dai generatori del centro.
La scheda completa di WRMI è disponibile su:
https://drive.google.com/file/d/0B6uyTSfrpKMjSk9OQkx2dTJDX0k/view
I tempi di riattivazione di 11580 kHz alle 22.00 UTC in italiano per Radio Argentina al Mundo (RAE) al momento non sono prevedibili.
Italradio augura a Jeff e allo staff di Radio Miami International di superare presto l'urto dell'uragano.

Intanto la stampa riferisce che nei rifugi della Florida gli sfollati portano, tra le altre cose, una radiolina.
A questo proposito, Italradio commenta che "una volta di più, purtroppo, si dimostra l'importanza di un sistema di comunicazione a distanza in grado di veicolare informazioni all'interno di zone colpite da catastrofi e calamità naturali. Dove le reti di telecomunicazione a corto raggio vengono meno, Internet e le reti mobili non sono in grado di portare alcuna assistenza concreta, se non in casi eccezionali. La radio, invece, giunge ovunque, con tempestività ed efficacia: non a caso, negli Stati Uniti, durante queste emergenze tutte le stazioni sono autorizzate a trasmettere con la massima potenza ad ogni ora del giorno. Una lezione semplice, ma che chi si ostina a vedere nella radio solo un modo superato di trasmettere musica, non capirà mai."
147 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
RAI (Radio 3)
Rete Rossa:
Radio Cina Internazionale
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 24 settembre 2017
Italradio annuncia la data del prossimo Forum; la Radio Vaticana cessa la produzione della Messa domenicale in italiano; difficoltà tecniche nell'aggiornamento del nostro sito podcast; il francobollo del Bangladesh per la Giornata Mondiale delle Telecomunicazioni.

Notiziario Italradio 17 settembre 2017
In corso il rinnovamento della RAE; WRMI verso il ripristino del servizio; RadioUno in radiovisione; la riforma della comunicazione messicana ricordata da un francobollo;

Notiziario Italradio 10 settembre 2017
Uragano Irma: apprensione per Radio Miami International; Florida, nei rifugi con le radio; i programmi di ItalWebRadio su RadioMagazine; a Sasso Marconi nuovo annullo per l'inventore della radio.

Attualita' 9 settembre 2017
Il nuovo palinsesto di Radio Vaticana Italia.

On line

0 utenti registrati e 75 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.