Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Dalla Radio Vaticana a Vatican News, versione beta.

Di LC, 16 Dic 2017 - 21:01 (Ultima modifica: 24 Dic 2017)

Immagine 0 per Dalla Radio Vaticana a Vatican News, versione beta.
Mentre un convegno di esperti ha celebrato lo specifico radiofonico e affidato alla "radiovisione" un importante ruolo, la Radio Vaticana si è trasformata, insieme con gli altri media della Santa Sede, nel portale Vatican News, disponibile in versione beta in italiano, francese, tedesco, spagnolo e portoghese. Le altre lingue solo sullo sfondo. Una radio senza radio? Prosegue la sfida di Radio Vaticana Italia sul mercato nazionale.
Gioco di squadra, convergenza, multimedialità, dinamismo e rete: con queste parole si presenta Vatican News, il nuovo sistema di informazione della Santa Sede che compie l'impegno della Segreteria per le Comunicazioni (SPC). Cercando di spiegare le parole chiave, Vatican News, ritiene di superare il concetto di "semplice convergenza digitale, volendo rispondere e in un certo senso anticipare, i cambiamenti costanti di luogo e forma della comunicazione".
Vatican News afferma la sua vocazione multilingue, multiculturale, multicanale, multimediale e multidispositivo.
Attualmente 4 aree tematiche informano sull'attività del Papa, della Santa Sede, delle chiese locali, dando spazio anche alle notizie internazionali. Nelle lingue ora disponibili (italiano, francese, tedesco, spagnolo e portoghese) agisce una super-redazione centrale nella quale convergeranno gradualmente le altre 33.
Il 15 dicembre, in un convegno all'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede ("Interferenze: il futuro della radio nell'ambiente digitale a 80 anni dalla morte di Guglielmo Marconi) esperti del settore e studiosi si sono confrontati sul passato, sul futuro e sul presente della radio. Il prefetto della SPC Mons. Viganò ha ricordato come "in questi due anni e mezzo abbiamo studiato molto il nostro grande patrimonio professionale e tecnologico" e ha sottolineato come "la radiovisione sia un'evoluzione naturale per Radio Vaticana". Probabilmente si intende rendere la radio, il suo studio, i suoi volti, visibili anche in tv, forse solo a Roma dove esiste un canale televisivo vaticano.
Il canale Radio Vaticana Italia diventerà - si legge in un tweet dell'emittente - sempre di più una radio di flusso per portare il messaggio del Papa a tutti nel segno della riforma della comunicazione voluta da Francesco. Radio Vaticana Italia (canale radio della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede) è ascoltabile su FM 103,80 e 105,00 MHz a Roma; su DAB+ e canale tv 733 in tutta Italia. Dirette, interviste, radiogiornali sembrano essere il contenuto più forte secondo un piano editoriale-giornalistico già in atto da alcuni mesi che la fa assomigliare sempre più a una radio in tutto italiana con particolare attenzione all'Urbe di cui il Papa è vescovo.
Il sito http://it.radiovaticana.va/epg-web#!/?cid=167#3 riporta ancora palinsesti e frequenze internazionali. Per l'ascolto internazionale segnaliamo in onde corte la frequenza di 11935 kHz che al mattino sul Mediterraneo e il Vicino Oriente ma anche in Europa occidentale consente la ricezione del giornale radio italiano (ore 07.00 UTC da lunedì a sabato) e dei seguenti programmi in arabo (07.10 UTC) e in francese (07.30 UTC).
La home page intanto rimanda a quella del nuovo Vatican News, il cui layout, così come la presentazione dei contenuti, ricorda esperienze di abbandono della radiofonia internazionale per un canale internet, primo fra tutti Swissinfo, il cui successo è tutto da verificare.
Da emittente sulle onde hertziane (questa la radio senza fili inventata da Marconi) ad una piattaforma internet (sostanzialmente dipendente dal cavo telefonico) il passo non appare semplice. La super-redazione che riunisce giornalisti di lingue diverse omogenizza per la prima volta i contenuti diffusi che storicamente avevano in ciascuna lingua un approccio comunicativo diverso. Forse siamo arrivati alla fine della storia della Radio Vaticana e all'inizio di nuove pagine che oggi appaiono quasi completamente bianche.
487 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Commenti

Aggiungi un nuovo commento
  1. Radio Vaticana, il canto del cigno
    Il notiziario tedesco della Radio Vaticana ha pubblicato l'addio lo scorso 14 dicembre dal titolo "Radio Vatikan - ein Abgesang" (Radio Vaticana - un canto del cigno) riferendo che:
    "In der Nacht von Samstag auf Sonntag schlägt seine letzte Stunde: Radio Vatikan gibt es ab null Uhr nicht mehr. Stattdessen regiert von da an „Vatican News“. Nach über achtzig Jahren wird Radio Vatikan damit Geschichte."
    Traduzione:
    Nella notte tra sabato e domenica (16/17 dicembre 2017, ndr) suona la sua ultima ora: la Radio Vaticana, dalla mezzanotte non esisterà più. Al suo posto sarà Vatican News. Dopo oltre 80 anni la Radio Vaticana diverrà pertanto storia."
Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
Radio Vaticana (Radiogiornale della sera)
Rete Rossa:
I.R.R.S. (La Buona Novella)
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 21 gennaio 2018
Ancora incertezza sull'onda corta della Radio Argentina al Mundo; uno studio su Radio Londra e l'onda media e corta; Radio Capodistria vista dalla stampa; nuova serie di francobolli australiana sulla TV.

Notiziario Italradio 14 gennaio 2018
Secondo l'ISTAT diminuisce il numero di ascoltatori in Italia; la stazione marconiana di Coltano in gestione al Comune di Pisa; nuova frequenza per la Radio Argentina al Mundo; cartolina postale polacca su radio Katowize.

Radiodentello 7 gennaio 2018
Le 25 emissioni di francobolli (più una busta postale) del 2017 con riferimento alla radio, alla televisione e alle radiocomunicazioni.

Pagine di storia 31 dicembre 2017
Ricordi sonori della Radio Vaticana - seconda puntata

On line

1 utente registrato e 80 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.