Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Più fedeli gli ascoltatori italiani della radio

Di LC, 14 Gen 2018 - 21:00

Immagine 0 per Più fedeli gli ascoltatori italiani della radio
Meno ascoltatori ma più fedeli. Questa la fotografia del pubblico radiofonico italiano secondo l'Annuario 2017 dell'ISTAT che è composto in prevalenza da adulti (fascia di età tra i 20 e i 54 anni). Al Centro-Nord si ascolta più radio che al Sud. ItalWebRadio, nel notiziario settimanale del 14 gennaio 2018, sottolinea come la radio sia comunque il mezzo di comunicazione col più alto numero di utenti che lo utilizzano quotidianamente.
L'annuario del 2017 dell'ISTAT ha rilevato un calo degli ascoltatori della radio in Italia, passati dal 57,9% del 2015 al 53% del 2016. Cresce, però, la percentuale di chi l'ascolta quotidianamente, salendo dal 55,4 al 59,7%. La radio è ascoltata dal oltre il 66% degli abitanti del Nord e del Centro Italia, mentre nel Sud da poco più del 55%. La fascia di età che vanta più ascoltatori è quella tra i 20 e i 54 anni, con il 65% circa. Questi dati, che confermano come la radio resti il mezzo di comunicazione con il più alto numero di utenti che lo usano quotidianamente, potranno essere confrontati con gli indici di ascolto per capire se esistono particolari formati o programmi che hanno contribuito a fidelizzare gli ascoltatori o, al contrario, non hanno saputo conservarli di fronte alle offerte della televisione e dei nuovi media.
Nel 2016 la quota di spettatori televisivi sulla popolazione di 3 anni e più rimane stabile; significativo solo l’aumento di quanti dichiarano di guardarla per ‘qualche giorno’ (si passa dall’11,4 per cento del 2015 al 13,3 del 2016). Per contro il pubblico della radio diminuisce sensibilmente (nel 2015 era il 57,9 per cento della popolazione di 3 anni e più) e in modo generalizzato (sia tra gli uomini sia tra le donne, in tutte le fasce di età e ambiti territoriali), anche se i fidelizzati mostrano un maggiore attaccamento: la quota di coloro che affermano di ascoltarla tutti i giorni aumenta da 55,4 per cento a 59,7.
Il testo è disponibile su: https://www.istat.it/it/files/2017/12/C10.pdf
1357 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Nessun commento

Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
Radio Vaticana (Alzati e cammina)
Rete Rossa:
Pars Today (Prog. del mattino)
Rete Azzurra:
RSI (Rete1)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Attualita' 12 agosto 2018
Leggiamo insieme altri brani dell'introduzione del saggio "La radio tra convergenza e multimedialità - Riflessioni contro il pensiero radiophonically correct".

Attualita' 5 agosto 2018
Leggiamo insieme qualche brano dell'introduzione dal libro "La radio tra convergenza e multimedialità' - Riflessioni contro il pensiero radiophonically correct" (1.a parte)

Attualita' 29 luglio 2018
I dati di ascolto radio italiani del primo semestre 2018 diffusi dal TER mostrerebbero un calo di ascolti nel giorno medio di un milione di utenti. Esaminiamo i dati di Radio Vaticana Italia rispetto a quelli di alcune emittenti diocesane e del Circuito InBlu.

Notiziario Italradio 22 luglio 2018
Le onde corte vaticane resteranno per i Paesi che ne hanno bisogno; nuovi problemi sulle onde medie italofone; successo per i test in DRM+ nel Sudafrica; i radioamatori indonesiani ricordati da una serie di francobolli.

On line

0 utenti registrati e 92 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.