Portale Italradio
Notizie e attualità sulle radio e televisioni in italiano nel mondo
... perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano:
Italiano English
Registrati o fai il login

Radio DAB+: quale scegliere. Un servizio della TV Svizzera

Di LC, 27 Apr 2018 - 22:50

Rassegna stampa

La radio cambia musica ma tra gli 8 apparecchi radio DAB+ provati dalla TV Svizzera sono molte le delusioni e alcuni ricevono una... sonora bocciatura. Suono scadente, prezzi, display insufficienti e soprattutto batterie che durano poco. Ecco i difetti della radio digitale dal lato dell'ascolto.
Entro il 2024, tutte le radio svizzere dovranno adottare il DAB+. Si promette suono di ottima qualità, niente fruscii o crepitii anche in viaggio; grande facilità di utilizzo, informazioni aggiuntive attraverso testi e immagini. Ma è sempre così? Se lo sono domandati due popolari programmi della tv svizzera. In italiano "Patti Chiari" - andato in onda il 27 aprile su RSI La 1:
https://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/patti-chiari/Inchieste/inchieste-andate-in-onda/Radio-DAB-quale-scegliere-10403618.html
preceduto sulla tv germanofona SRF lo scorso 3 aprile dal programma Kassensturz:
https://www.srf.ch/sendungen/kassensturz-espresso/digitalradios-im-test-der-klang-laesst-zu-wuenschen-uebrig
Patti chiari ha esaminato 8 modelli diversi, con prezzi da 99,90 a oltre 300 franchi (85-260 euro circa). Come dimostrano anche le osservazioni che giungono all'Ufficio federale delle comunicazioni, che coordina il passaggio al digitale in Svizzera, i risultati sono poco incoraggianti.
Vince il test modello Ruark Audio (a 379 franchi, 340 euro circa) con un voto di 5,1 che ha mostrato la migliore qualità del suono e facilità di utilizzo.
Al test di parlato, musica classica e pop i ricevitori sono apparsi con suono scadente anche per le dimensioni dell'altoparlante e problemi di elettronica. I display sono apparsi spesso troppo piccoli o insufficienti ma soprattutto le batterie.
Dovendo comprare le batterie a parte il costo supera i 20 Euro (24 franchi) e la durata è scarsa. I peggiori apparecchi si bloccano dopo 6 ore, il migliore dopo 24 ore di funzionamento ininterrotto.
Secondo Kassensturz un apparecchio ha anche mostrato di subire disturbi da telefoni mobili e l'ascolto in quasi tutti gli apparecchi non è possibile in ogni luogo. Muri di cemento, ad esempio, bloccano il segnale.
Il DAB+ continua a dare segni di insufficienza e costare parecchio. La strada è ancora lunga.
1092 letture, Stampa [P] | PDF PDF



Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana - All rights reserved
Riproduzione vietata salvo quanto indicato nelle Condizioni d'uso o autorizzazione.

 

Commenti

Aggiungi un nuovo commento
  1. Radio da 13 euro meglio degli apparecchi DAB+
    Qualche mese fa acquistai presso un negozio di cinesi un ricevitore radio LEOTEC LT-2008. Si tratta di una radio semidigitale (tecnologia DSP). Il costo è stato di circa 13 euro e nonostante i problemi tipici di soglia di ricezione di questi ricevitori riscontro un'alta sensibità. La notte ascolto Milano Siziano (900 kHz) e Radio Capodistria (1170 kHz) con un livello e una chiarezza di suono superiori all'abrasione supereterodina. L'apparecchio copre anche le bande dei 75, 49, 41 ,25, 22, 19, 17 e 13 metri con una qualità inaspettata per un ricevitore di tale fattura. L' unica cosa è che avida di pile, consuma di più di un analogo ricevitore ma il suono è buono sia in AM che in FM.
    ll tutto con pochi euro. Ma è possibile che un ricevitore di tal fatta suoni sicuramente meglio di uno DAB+?
    Ecco perché preferisco il mio LEOTEC che permette ascolti transfrontalieri che il DAB+ potrà permettere solo in particolori circostanze. Tradotto, stiamo assistendo al passo del gambero di un mezzo di fruizione immediata ed economica.
Aggiungi un nuovo commento

In onda sulla RMV

Rete Bianca:
RAI (Radio 2)
Rete Rossa:
Radio Cina Internazionale
Rete Azzurra:
RAI (Isoradio)
Rete Verde:
Italradio (Prove tecniche)

ItalWebRadio

Notiziario Italradio 20 novembre 2018
Il 24 novembre l'assemblea della Comunita' Radiotelevisiva Italofona; nuovi orari dei programmi internazionali in italiano; la radio argentina per l'estero compie 60 anni; nuova emissione delle poste tedesche sulla storia della televisione.

Notiziario Italradio 13 ottobre 2018
Si è svolto a Lugano il Premio Moebius 2018: dichiarazione di Alessio Petralli; sempre alta la fiducia degli italiani nella radio; cambia la distribuzione dei programmi Rai negli Stati Uniti; Radio Belgrade in un francobollo serbo.

Notiziario Italradio 6 ottobre 2018
Si completa il programma del XV Forum Italradio; la Svizzera abbandonera' la TV via etere; nuovo concorso di Radio Romania Internazionale; due collezioni sul tema radiofonico iscritte a Veronafil.

Notiziario Italradio 29 settembre 2018
Annunciato il XV Forum Italradio; possibile chiusura per il programma italiano dall'Iran; parte il palinsesto invernale di Radio Capodistria; Qui Italradio ritrasmesso anche da Radio Radicale.

On line

0 utenti registrati e 74 utenti anonimi online.

Sei un visitatore anonimo. Ti puoi registrare qui.