Portale Italradio Mobile

Il Cairo, oggi: il programma locale in italiano

LC, 08 Giu 2018 | Radio Cairo diffonde da sempre un programma in italiano in rete locale. La sua redazione è differenziata dalla trasmissione d'oltremare, cioé quella in onde corte diretta all'Europa. In mezzo a tante difficoltà e alla diversa composizione della comunità italiana in Egitto, due frequenze FM al Cairo e ad Alessandria svolgono il loro servizio. (segue...)

In italiano: una radio di guerra al Cairo (1940-1943)

LC, 07 Giu 2018 | Emerge dall'analisi del diario di guerra della scrittrice italiana Fausta Cialente (1898-1994) una nuova informazione sulla Radio Cairo in italiano promossa dalle autorità britanniche durante la II Guerra Mondiale. Redattrice dell'emittente la scrittrice ha lasciato numerosi dati ora inclusi nel libro "Radio Cairo" di Maria Serena Palieri. (segue...)

Unificato il centro di controllo audio e video vaticano

LC, 07 Giu 2018 | Il centro di controllo della Radio Vaticana è stato trasferito dalla palazzina Leone XIII nella sede di Vatican Media in via del Pellegrino, sempre all’interno della Città del Vaticano, dove si trova già la centrale di controllo video. Audio e video procederanno quindi congiunti con la totale digitalizzazione del controllo. La palazzina Leone XIII sarà ristrutturata come centro di produzione. (segue...)

RTV Capodistria tra diritti e difficoltà quotidiane

LC, 07 Giu 2018 | Il nuovo Comitato per i programmi radiotelevisivi per la comunità nazionale italiana si è costituito oggi a Lubiana. I dirigenti di RTV Capodistria si sono detti ancora una volta "seriamente preoccupati per il mancato turn over e per il taglio dei mezzi finanziari" nonostante i programmi italiani siano entrati nella strategia di sviluppo della RTV Slovenia fino al 2022. (segue...)

Porte aperte alla RSI, un'occasione d'incontro

LC, 04 Giu 2018 | Porte aperte alla RSI, a Comano (Lugano). Nuovo appuntamento col pubblico in occasione del 60° della TV svizzera di lingua italiana. Il 9 giugno dalle ore 13. (segue...)

Radio e TV Capodistria nel dibattito elettorale

PMo, 30 Mag 2018 | Nel corso del confronto elettorale trasmesso il 30 maggio da TV Capodistria, i candidati al seggio specifico per la Comunità Nazionale Italiana nel Parlamento sloveno, i tre candidati Bruno Orlando, Maurizio Tremul e Felice Žiža hanno affrontato anche il problema del centro regionale di Capodistria della RTV Slovena. Unanime il riconoscimento dell'importanza culturale dell'emittente e la volontà di migliorare le condizioni in cui deve operare. (segue...)

Lezione marconiana a Coltano, un'esperienza positiva

LC, 29 Mag 2018 | Grande interesse per la lezione all'aperto che il prof. Filippo Giannetti dell'Università di Pisa ha dedicato a un gruppo di studenti e studiosi sul sito di Coltano, nei luoghi stessi della stazione marconiana, lo scorso venerdì. Un segno inequivocabile che Marconi è anche cittadino di Pisa e che il suo passaggio ha ancora un preciso significato per i contemporanei. (segue...)

Copertura nazionale per i servizi internazionali. Un'evoluzione

LC, 27 Mag 2018 | Quando Radio Slovacchia Internazionale ha cessato le trasmissioni in onde corte verso l'estero, oggi limitate ad alcune riprese da WRMI in Florida e dalla piccola stazione tedesca Shortwave Service, i programmi in 6 lingue hanno continuato ad esistere via internet e satellite. Con l'espansione del DAB in Slovacchia, però, sono ora ascoltabili in buona parte del Paese centroeuropeo. Dall'estero all'interno, un particolare sviluppo della radiofonia internazionale. (segue...)

Via l'FM ? Slovenia solo DAB dal 2022

LC, 23 Mag 2018 | Il Consiglio nazionale sloveno per la radiodiffusione (SRDF) ha stabilito già alla fine dello scorso anno un piano di passaggio al DAB+ entro il 2022. Se confermata la decisione avrebbe un impatto anche sui programmi italiani di RTV Capodistria e sulla loro diffusione transfrontaliera. (segue...)

Italia: nuove assegnazioni onde medie ai privati

LC, 22 Mag 2018 | Prime assegnazioni di frequenze d'onda media asincrone (86) e sincrone (11 reti isocanale) in Italia. Il Ministero dello sviluppo economico ha reso noto sul proprio sito internet gli elenchi che comprendono tra gli assegnatari aziende specializzate, associazioni ed editori radiofonici. Confermato l'interesse del mondo della radio per le onde medie resta ignoto il momento dell'accensione. Necessario un coordinamento internazionale. (segue...)